Collabora con lavialibera

Lavialibera è aperta ai contributi di freelance. Leggi qui come fare

Vuoi collaborare con lavialibera?

A lavialibera valutiamo proposte di giornalisti/e freelance, aspiranti giornalisti/e, ricercatori/trici. Non mandare una mail generica col messaggio “vorrei lavorare per voi” a meno che non ci sia una call aperta: non assegniamo incarichi. Piuttosto mandaci degli spunti nella maniera che ti spieghiamo di seguito.

Cosa cerchiamo?

Storie, reportage, notizie e inchieste sui nostri temi (consulta bene il sito prima di sottoporci un articolo): mafie e criminalità, movimenti sociali, ambiente ed ecologismo, migrazioni e integrazione, lavoro precario, istruzione ed educazione. Siamo aperti anche a proposte sugli esteri e su storie locali con una valenza particolare, significativa.

Guarda i nostri argomenti per capire la collocazione

Cerca di suscitare la nostra curiosità, facci capire perché questa storia conta ed è originale (e perché sei tu la persona adatta per scriverne).

Tieni presente che lavialibera è una rivista bimestrale e sul sito pubblica un articolo al giorno. Riceviamo già diverse proposte, quindi:

  1. non rispondiamo subito (perciò aspetta prima di telefonare o sollecitare risposte);

  2. non possiamo accettare molti contributi esterni. Fidati della nostra selezione e non demordere: puoi sottoporre alla nostra attenzione altre idee.

Come mandare la proposta?

Fai così. Manda una mail a redazione at lavialibera.it. Scrivi un titolo efficace, capace di attirare la nostra attenzione.

Aggiungi una breve sinossi (pitch) di circa 1.000/1.500 caratteri su quanto intendi raccontare. Importante: facci capire quali saranno le tue modalità di lavoro. Vuoi approfondire la questione con interviste? A chi? Hai la possibilità di consultare documenti esclusivi? Facci capire che il tuo articolo non sarà un semplice copia-incolla di informazioni già disponibili.

  • Hai già qualche esperienza? La prima volta che ci contatti, se vuoi allega un curriculum e allega un paio di tuoi lavori pregressi. Facci capire se hai anche competenze particolari (Hai competenze particolari legati ai tuoi studi? Conosci la Seo? Sei particolarmente capace nelle ricerche e nella gestione di database? Fai data-journalism? Sai farci coi social network e hai un discreto seguito?)
  • Sei un esordiente? Provaci, ma segui le indicazioni di questa pagina. Se la tua proposta ci interessa, ma l’articolo che scrivi non soddisfa i nostri standard, cercheremo comunque di seguirti fornendoti delle indicazioni per migliorarlo. Cerchiamo di farlo sempre, crediamo nella scoperta di nuovi talenti, ma ovviamente lo sforzo di tutoraggio per la redazione non può essere eccessivo.

Cosa non cerchiamo?

In generale, quei lavori che potremmo fare noi dalla redazione:

  • articoli su temi generici;

  • interviste;

  • riassunti di rapporti/relazioni di istituzioni, organizzazioni, enti;

  • riassunti o traduzioni di notizie giù uscite altrove o di altri articoli;

  • comunicati stampa;

  • commenti.

Salvo eccezioni particolari (ad esempio l’arresto di Matteo Messina Denaro o le sentenze di processi che seguiamo con particolar attenzione), non pubblichiamo cronache di eventi. Aggiorniamo il sito quotidianamente, ma non siamo un quotidiano online.

Sono un fotografo, pubblicate reportage fotografici?

Sì, in ogni numero cartaceo abbiamo spazio per reportage fotografici. Mandaci un assaggio del tuo lavoro, con una selezione di miniature delle tue foto per poterle valutare.

Paghiamo? Sì!

Il pagamento degli articoli varia dalla sua collocazione (sull’edizione cartacea o su quella online) e in base al tipo di lavoro (una cronaca, uno spiegone o un’inchiesta più approfondita).

La rivista

2023 - numero 24

La pace è un altro gioco

Non esiste una sola pace, ma paci diverse, al plurale. Giuste e ingiuste, stabili e instabili. Per costruirle ci vogliono impegno e fatica, perciò le guerre è meglio prevenirle che curarle

La pace è un altro gioco
Vedi tutti i numeri

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar