Mafie&Resistenze

Mattarella e don Luigi Ciotti a Locri (foto Quirinale)

21 marzo 2020, Mattarella: "Oggi è un giorno di speranza, batteremo le mafie"

Le istituzioni, i politici e le forze dell'ordine partecipano alla giornata ricordando le vittime innocenti, sebbene l'emergenza coronavirus abbia fatto cancellare le celebrazioni a Palermo e in altre città italiane

Redazione <br> lavialibera

Redazione
lavialibera

Il discorso di Luigi Ciotti a Foggia davanti ai partecipanti alla XIII Giornata

21 marzo 2020, Caselli: "Le vittime di mafia ci ricordano che lo Stato siamo noi"

Il 21 marzo 2020 ricorre la XXV Giornata della memoria in ricordo delle vittime di mafia. Quest'anno celebrata virtualmente, nella consapevolezza che la crisi coronavirus può inaugurare inedite possibilità per gli interessi criminali

Elena Ciccarello

Elena CiccarelloDirettrice responsabile lavialibera

(Immagine di Visual su Unsplash)

Effetti indesiderati del Covid-19: sei opportunità per le mafie

Traffici, droga, usura, corruzione e altro ancora. La criminalità organizzata saprà sfruttare le occasioni che l'attuale crisi provoca perché la sua regola d'oro è chiara: il guadagno non si ferma di fronte al dolore

Anna Sergi

Anna SergiProfessore in Criminologia, University of Essex (Uk)

Il carcere di Foggia. Credits: carcere Foggia

Foggia, caccia agli ultimi quattro evasi dal carcere. Si è arreso il figlio di un boss

Oltre settanta i detenuti scappati durante la rivolta nell'istituto penitenziario, alcuni pericolosissimi. Il tam tam social ha terrorizzato l'intera popolazione

Francesco Pesante

Francesco PesanteDirettore responsabile de L'immediato

#perilbeneditutti: il bilancio di Libera sul riutilizzo sociale dei beni confiscati

#perilbeneditutti: il bilancio di Libera sul riutilizzo sociale dei beni confiscati

Nell'anniversario della legge 109 del 1996 per il riutilizzo sociale dei beni confiscati alle mafie voluta da Libera, l'associazione stila un bilancio del percorso fatto ed evidenzia i nodi irrisolti. Con 10 proposte politiche da cui ripartire

Francesca Dalrì

Francesca DalrìRedattrice lavialibera

Per conoscere il futuro
non aspettare le stelle

Abbonati per un anno a lavialibera, avrai 6 numeri della rivista e l'accesso a tutti i contenuti del sito web. Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage. Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar