Rosita Rijtano

Rosita Rijtano

Redattrice lavialibera

Ho sempre desiderato fare la giornalista, vedere e raccontare il mondo. Una lunga storia d'amore che da una piccola isola vulcanica, Lipari, mi ha portata prima a Messina, poi a Sydney, a Napoli, a Roma, a Boston e infine, per ora, a Torino. Negli ultimi sei anni ho preso tanti aerei e scritto di tecnologia per Repubblica, dove continuano a chiamarmi Rigitano. Ho lavorato a Il Mattino, dove continuano a chiamarmi Rita. Non ho mai osato contraddire nessuno. Ho scritto due saggi: uno con Nunzia Ciardi, direttrice della Polizia postale (Con lo smartphone usa la testa, Sperling&Kupfer); l'altro — tra i vincitori del premio nazionale di divulgazione scientifica Giancarlo Dosi — con lo scienziato Alessandro Vespignani (L’algoritmo e l’oracolo, Il Saggiatore). Nel 2014 ho vinto il premio Riccardo Tomassetti. Contatti: @rositarijtano, rosita.rijtano@lavialibera.it, rositarijtano

Aland, un iracheno di 20 anni, viene portato via dalla Guardia di frontiera. Regge un foglio con scritto: "Voglio asilo in Polonia". Credits: Epa/Martin Divisek

La ferrovia sotterranea polacca che aiuta i migranti a scappare

Una rete di cittadini salva la vita di chi è riuscito ad attraversare la frontiera, nascondendoli nelle case e allontanandoli in auto dalla zona di confine. Usano app di messaggistica sicura e non ne parlano con nessuno: "L'unico aiuto possibile è …

Rosita Rijtano

Rosita RijtanoRedattrice lavialibera

I militari polacchi schierati al confine . Credits: ministero dell'Interno polacco

Polonia, nel cuore della zona d'emergenza: "Abbiamo paura di Lukashenko, non dei migranti"

Lavialibera è riuscita a entrare a Kuznica (Polonia), dove possono accedere solo i residenti. A far paura è il presidente bielorusso. Il gioco politico intrappola migliaia di persone. Morto un bimbo di un anno

Rosita Rijtano

Rosita RijtanoRedattrice lavialibera

Fabio Turco

Fabio TurcoGiornalista

Un intervento di soccorso della Fundacja Ocalenie. (Foto di Fundacja Ocalenie)

Migranti dalla Bielorussia: "La Polonia fa il gioco di Lukashenko: respingimenti inumani"

Continui controlli e intimidazioni. Il governo di Varsavia ostacola le organizzazioni umanitarie che soccorrono profughi al confine tra Bielorussia e Polonia. Kalina Czwarnóg (Fundacja Ocalenie) denuncia uno "stato di guerra"

Rosita Rijtano

Rosita RijtanoRedattrice lavialibera

Fabio Turco

Fabio TurcoGiornalista

Un'immagine dei migranti arrivati al confine tra Polonia e Bielorussia

Polonia, migliaia di migranti accampati al confine bielorusso. I militari sparano lacrimogeni

È il più grande afflusso di persone dall'inizio della crisi migratoria alla frontiera polacca. Per il governo altre sono in arrivo. Rischiano la morte per il freddo e la fame. L'Europa accusa Lukashenko

Rosita Rijtano

Rosita RijtanoRedattrice lavialibera

Fabio Turco

Fabio TurcoGiornalista

Manifestazione di protesta per la chiusura dei Cpr dopo il suicidio di Moussa Balde(Facebook Mai più lager - No ai Cpr)

Il costo dei Cpr: 44 milioni di euro in tre anni

La gestione da parte di soggetti privati dei Centri per il rimpatrio dei migranti, dove vengono trattenuti gli stranieri in attesa di espulsione, è un buco nero per le casse dello Stato. Di contro, la loro efficacia è pari a zero

Rosita Rijtano

Rosita RijtanoRedattrice lavialibera

Per conoscere il futuro
non aspettare le stelle

Abbonati per un anno a lavialibera, avrai 6 numeri della rivista e l'accesso a tutti i contenuti del sito web. Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage. Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar