Trasparenza

Principio cruciale della pubblica amministrazione, la trasparenza indirizza l’organizzazione di un ente in modo da rendere documenti e atti accessibili ai cittadini, così che la società civile possa esercitare un controllo sulle decisioni di politici eletti, dirigenti e dipendenti pubblici, ma anche di concorsi pubblici o appalti. Per le amministrazioni si traduce principalmente in un obbligo di comunicazione. A monitorare sul suo rispetto è l’Autorità nazionale anticorruzione (Anac). La trasparenza amministrativa è ritenuta infatti anche strumento di prevenzione della corruzione.

Il controllo dei cittadini può essere esercitato attraverso l’accesso civico, che può essere semplice o generalizzato. Il primo riguarda l’accesso a documenti che ogni ente è tenuto a rendere pubblici. Il secondo, introdotto nel 2016, consente a chiunque di richiedere e ottenere documenti non pubblicati dalle p.a., come prevede il freedom of information act (Foia), una norma “importata” negli Stati uniti.

Raccontare la trasparenza, violazioni o azioni di monitoraggio civico, è un modo per vigilare sul corretto funzionamento delle amministrazioni pubbliche a qualunque livello.

Sulle coste si combatte per le concessioni balneari

Sulle coste si combatte per le concessioni balneari

Molti chilometri di coste sono in mano ai privati. Da anni l'Ue vuole che le concessioni balneari siano messe a gara, ma di proroga in proroga l'Italia rinvia l'attuazione. A trarre vantaggio dall'opacità, anche alcune famiglie criminali

Redazione <br> lavialibera

Redazione
lavialibera

Il termovalorizzatore di Brescia. Crediti: Commons/Wikipedia

Caro prefetto, l'inceneritore non batterà le mafie a Roma

Gentile prefetto Matteo Piantedosi – scrive Giuseppe De Marzo –, difendere la scelta del termovalorizzatore a Roma, fatta dal sindaco Roberto Gualtieri, dando l'idea che possa dare un colpo enorme alle mafie è falso. Così come è sbagliato il metodo …

Giuseppe De Marzo

Giuseppe De MarzoCoordinatore nazionale Rete dei numeri pari

Roma, 18 febbraio 2022. Il presidente del Consiglio Mario Draghi coi ministri Daniele Franco, Giancarlo Giorgetti e Roberto Cingolani (Da governo.it - licenza CC-BY-NC-SA 3.0 IT)

Ambiente ed energia, la carica delle lobby italiane

Non appena la Commissione europea ha annunciato i fondi per la ripresa economica post pandemia, le industrie fossili si sono mosse per tutelare i propri interessi

Andrea Giambartolomei

Andrea GiambartolomeiRedattore lavialibera

Palazzo Chigi, 23 dicembre: la riunione della cabina di regia sul Pnrr presieduta dal presidente del Consiglio, Mario Draghi (Governo.it)

Pnrr, per non fallire servono esperti al servizio di cittadini e amministratori

Il Piano nazionale di ripresa e resilienza è complesso. Le pubbliche amministrazioni rischiano di non riuscire neppure ad aggiudicarsi le risorse messe a bando e per monitorarlo non basta la buona volontà dei cittadini. L'appello delle …

Paola Caporossi

Paola CaporossiPresidente a.h. di Fondazione Etica

Nicoletta Parisi

Nicoletta ParisiProfessoressa di diritto

Migranti, discriminati anche sul trattamento dati

Migranti, discriminati anche sul trattamento dati

In Italia ed Europa i migranti irregolari sono schedati e inseriti negli stessi database di chi ha commesso omicidi, furti e altri reati. Con la scusa della sicurezza, i loro dati sono trattati senza trasparenza e necessarie tutele

Laura Carrer

Laura CarrerRicercatrice Hermes e giornalista freelance

Riccardo Coluccini

Riccardo ColucciniGiornalista freelance

Guardiamo il mondo
con occhi diversi

Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage.
Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar