Giulia Baruzzo

Giulia Baruzzo

Referente settore internazionale di Libera – area europea

La Sila Inua, confiscata nell'ambito di un'inchiesta in Olanda, serve ora all'istituto nautico di Rotterdam (Dal canale Youtube Functioneel Parket Openbaar Ministerie)

Uso sociale dei beni confiscati, il modello italiano fa scuola in Europa, ma "si deve accelerare"

Soltanto 19 Stati dell'Unione europea (su 27) hanno adottato norme in materia e solamente sette hanno avviato dei progetti, emerge dal progetto Good(s) Monitoring, Europe! curato da Libera

Giulia Baruzzo

Giulia BaruzzoReferente settore internazionale di Libera – area europea

Tatiana Giannone

Tatiana GiannoneSettore beni confiscati e Università di Libera

La fanzine realizzata da una delle donne della Women and Girls Safe Space di Palermo

A Palermo un porto sicuro per le migranti in cerca di un riscatto

Un centro offre un luogo protetto per donne straniere, molte delle quali vittime di violenze e della tratta: lì possono confrontarsi ed esprimersi liberamente, costruendo la loro integrazione e il loro futuro

Giulia Baruzzo

Giulia BaruzzoReferente settore internazionale di Libera – area europea

Monica Usai

Monica UsaiReferente del settore internazionale di Libera - area africana

Il bancone di KeBuono, la pasticceria ottenuta in un bene confiscato alla criminalità a Fier, in Albania

Da club del crimine a pasticceria sociale. L'Albania scopre il riutilizzo dei beni confiscati

A Fier nel 2018 è nato KeBuono, laboratorio e bar ottenuti in quello che era un night. Donne e giovani frequentano corsi per imparare a produrre dolci e poi trovare lavoro, mentre i bambini del quartiere seguono attività ricreative

Giulia Baruzzo

Giulia BaruzzoReferente settore internazionale di Libera – area europea

La causa sulla pizzeria "Falcone e Borsellino" può svegliare la Germania

La causa sulla pizzeria "Falcone e Borsellino" può svegliare la Germania

La sentenza del Tribunale di Francoforte avrebbe potuto lanciare un messaggio innovativo a cittadini e autorità. Le inchieste hanno dimostrato quanto sia radicata la mafia nella Repubblica federale tedesca

Giulia Baruzzo

Giulia BaruzzoReferente settore internazionale di Libera – area europea

Sandro Mattioli

Sandro MattioliGiornalista

Bratislava, 2 marzo 2018, una manifestazione per Jan Kuciak e Martian Kusnirova (Foto Peter Tkac/Flickr)

Le famiglie di Kuciak e Kusnirova: "Non servono monumenti, ma giustizia"

I genitori del giornalista slovacco Jan Kuciak e della sua fidanzata Martina Kusnirova raccontano le battaglie dei figli contro la corruzione e la loro ricerca di verità: "La storia apprezzerà il loro apporto alla democrazia"

Giulia Baruzzo

Giulia BaruzzoReferente settore internazionale di Libera – area europea

Per conoscere il futuro
non aspettare le stelle

Abbonati per un anno a lavialibera, avrai 6 numeri della rivista e l'accesso a tutti i contenuti del sito web. Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage. Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar