Toni Mira

Toni Mira

Giornalista e componente del comitato scientifico de lavialibera

Sposato e con quattro figli, è caporedattore e inviato speciale della redazione romana di Avvenire, giornale per il quale da anni cura le inchieste e i dossier di approfondimento. È tra i collaboratori dei dossier annuali Ecomafie di Legambiente e Sindaci sotto tiro di Avviso pubblico. Nel 2006 ha coordinato gli incontri-seminari sui beni confiscati organizzati da Libera in Campania e collaborato alla realizzazione della prima edizione di Contromafie, gli Stati generali dell’antimafia. Nel 2007-2008 è stato docente del corso di formazione professionale sulla gestione dei beni confiscati, organizzato nell’ambito del Pon sicurezza del Ministero dell’Interno e coordinato da Libera. Nel 2006 ha vinto il premio “Ambiente e legalità”, assegnato da Legambiente alle persone che in vari settori si sono particolarmente impegnati nella difesa della legalità e dell’ambiente. Nel 2007 ha vinto il “Premio Saint Vincent” per il giornalismo d’inchiesta, il maggior riconoscimento italiano nel campo dell’informazione. Nel 2018 ha ricevuto il premio “Franco Giustolisi” per il giornalismo d’inchiesta. Fa parte del comitato scientifico de lavialibera.

Da sinistra, don Gianni Rigoli e il vescovo di Oppido Mamertina Palmi, Giuseppe Alberti, vicino all'auto del parroco data alle fiamme (Foto Diocesi Oppido-Palmi)

Anno 2024: la mafia è ancora violenta e minacciosa

Nuove gravi intimidazioni a Maria Francesca Mariano, giudice del Tribunale di Lecce che ha firmato un'ordinanza contro la Sacra corona unita. In Calabria incendiata l'auto di don Rigoli, che aveva osato contestare i comportamenti di una nota …

Toni Mira

Toni MiraGiornalista e componente del comitato scientifico de lavialibera

Retata nazifascista di fronte al Palazzo Barberini a Roma, marzo 1944 (Bundesarchiv via Wikimedia Commons, CC-BY-SA 3.0)

"Quando mio padre sfuggì ai nazifascisti"

Nel 1943, mio padre Giuseppe Mira sfuggì alla retata della "Banda Koch" che stanava ebrei e antifascisti nascosti in strutture della Chiesa a Roma. La memoria va tenuta viva, soprattutto ora

Toni Mira

Toni MiraGiornalista e componente del comitato scientifico de lavialibera

Il professore Massimo Scalia, scomparso l'11 dicembre 2023 in un incidente stradale, è stato uno dei padri dell'ambientalismo italiano, oppositore delle politiche pro-atomo e promotore delle leggi contro i reati ambientali

Addio a Massimo Scalia, pioniere contro le ecomafie

Professore universitario, fondatore di Legambiente, parlamentare, oppositore del nucleare, Massimo Scalia è scomparso l'11 dicembre 2023 in un incidente stradale. Ha guidato le prime commissioni parlamentari di inchiesta sulle ecomafie battendosi …

Toni Mira

Toni MiraGiornalista e componente del comitato scientifico de lavialibera

Il Palazzo di giustizia di Lecce, con la celebre fotografia di Tony Gentile raffigurante Giovanni Falcone e Paolo Borsellino (da Google Street View)

Minacce a magistrate di Lecce: "La mafia pensa che noi donne siamo più fragili"

La giudice Maria Francesca Mariano e la pm Carmen Ruggiero, sotto scorta da settembre dopo aver firmato gli atti dell'inchiesta "The Wolf" contro la Sacra corona unita, hanno ricevuto una lettera intimidatoria dal carcere di Lecce. "Pensano che le …

Toni Mira

Toni MiraGiornalista e componente del comitato scientifico de lavialibera

La cantante sudafricana Miriam Makeba, nata a Johannesburg, è stata la voce della lotta all'apartheid. Il suo ultimo concerto prima di morire fu a Castelvolturno, in ricordo di sei migranti africani uccisi dalla camorra (Wikipedia)

15 anni fa l'ultimo concerto di Miriam Makeba dopo la strage

Il 9 novembre 2008, a Castel Volturno, l'artista africana simbolo della lotta all'apartheid salì sul palco per il suo ultimo concerto dedicato ai sei giovani uccisi due mesi prima nella strage di San Gennaro

Toni Mira

Toni MiraGiornalista e componente del comitato scientifico de lavialibera

Informarsi è un gesto radicale

Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage.
Per rimettere in gioco un futuro che sembra già scritto

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar