Toni Mira

Toni Mira

Giornalista e componente del comitato scientifico de lavialibera

Sposato e con quattro figli, è caporedattore e inviato speciale della redazione romana di Avvenire, giornale per il quale da anni cura le inchieste e i dossier di approfondimento. È tra i collaboratori dei dossier annuali Ecomafie di Legambiente e Sindaci sotto tiro di Avviso pubblico. Nel 2006 ha coordinato gli incontri-seminari sui beni confiscati organizzati da Libera in Campania e collaborato alla realizzazione della prima edizione di Contromafie, gli Stati generali dell’antimafia. Nel 2007-2008 è stato docente del corso di formazione professionale sulla gestione dei beni confiscati, organizzato nell’ambito del Pon sicurezza del Ministero dell’Interno e coordinato da Libera. Nel 2006 ha vinto il premio “Ambiente e legalità”, assegnato da Legambiente alle persone che in vari settori si sono particolarmente impegnati nella difesa della legalità e dell’ambiente. Nel 2007 ha vinto il “Premio Saint Vincent” per il giornalismo d’inchiesta, il maggior riconoscimento italiano nel campo dell’informazione. Nel 2018 ha ricevuto il premio “Franco Giustolisi” per il giornalismo d’inchiesta. Fa parte del comitato scientifico de lavialibera.

Torino, 9 giugno 2024. Lo spoglio delle schede delle elezioni europee in un seggio in via Ada Negri (Foto Alessandro Di Marco/Ansa)

Elezioni, sorprese e delusioni dai comuni in prima linea

In alcuni paesi impegnati nell'accoglienza di migranti, l'aumento di sbarchi non ha spaventato gli elettori. In molti comuni sciolti per infiltrazioni mafiose, la società civile ha mostrato segnali di riscatto. A San Luca, invece, ancora una volta …

Toni Mira

Toni MiraGiornalista e componente del comitato scientifico de lavialibera

Afragola (Na), 2012. I vigili del fuoco spengono un rogo di rifiuti speciali e tossici sotto un cavalcavia di una strada provinciale. Foto di G.Rizzi/Flickr

10 anni senza il detective della Terra dei fuochi

Il commissario di polizia Roberto Mancini è morto nel 2014 a causa di un tumore provocato dalle sostanze tossiche sversate dalla camorra nella "terra dei fuochi" in Campania. Per anni inascoltato, le sue informative hanno anticipato i rapporti tra …

Toni Mira

Toni MiraGiornalista e componente del comitato scientifico de lavialibera

Il Palazzo di giustizia di Lecce, con la celebre fotografia di Tony Gentile raffigurante Giovanni Falcone e Paolo Borsellino (da Google Street View)

Minacciate in aula le magistrate pugliesi: "Giudice, guardati le spalle"

Dopo i messaggi scritti col sangue e una tentata aggressione, nel corso del processo il presunto boss della Sacra corona unita Pancrazio Carrino, arrestato nell'operazione The Wolf, ha rivolto nuove minacce a due magistrate di Lecce, Maria Francesca …

Toni Mira

Toni MiraGiornalista e componente del comitato scientifico de lavialibera

Don Peppe Diana, olio su tela di G. Guida, 2010/Wikimedia

Don Peppe Diana: ucciso dalla camorra, vivo tra la gente

Il 19 marzo 1994 veniva ammazzato il parroco di Casal di Principe, simbolo della lotta alla criminalità organizzata. L'ex procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero de Raho: "È come se quei territori avessero avuto bisogno della morte di un …

Toni Mira

Toni MiraGiornalista e componente del comitato scientifico de lavialibera

Da sinistra, don Gianni Rigoli e il vescovo di Oppido Mamertina Palmi, Giuseppe Alberti, vicino all'auto del parroco data alle fiamme (Foto Diocesi Oppido-Palmi)

Anno 2024: la mafia è ancora violenta e minacciosa

Nuove gravi intimidazioni a Maria Francesca Mariano, giudice del Tribunale di Lecce che ha firmato un'ordinanza contro la Sacra corona unita. In Calabria incendiata l'auto di don Rigoli, che aveva osato contestare i comportamenti di una nota …

Toni Mira

Toni MiraGiornalista e componente del comitato scientifico de lavialibera

Informarsi è un gesto radicale

Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage.
Per rimettere in gioco un futuro che sembra già scritto

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar