Rosy Bindi

Rosy Bindi

Ex ministra della Salute, presidente Commissione antimafia nella XVII legislatura

Già ministra della Sanità (1996 - 2000) e delle Politiche per la famiglia (2006 - 2008), Rosy Bindi è stata vicepresidente della Camera dei deputati dal 2008 al 2013. Laureata in scienze politiche, allieva e poi assistente di Vittorio Bachelet, è stata vicepresidente dell'Azione cattolica (1984-89). Tra i promotori della nascita del Partito democratico, ne è divenuta presidente nel novembre 2009, carica dalla quale si è dimessa nell'aprile del 2013. Dal 2013 al 2018 è stata Presidente della Commissione parlamentare antimafia.
Dopo 24 anni di attività parlamentare, nel 2018 Rosy Bindi non si è più candidata alle elezioni politiche. A febbraio 2021, in un'intervista al Fatto Quotidiano, ha dichiarato di non riconoscersi più nel partito che aveva contribuito a fondare, il Pd, e di non avere più intenzione di rinnovare la tessera. Dal maggio 2021 fa parte del “gruppo di lavoro sulla scomunica alle mafie”, costituito in Vaticano presso il Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano.

Dal 2020 è editorialista e fa parte del comitato scientifico de lavialibera.

Le bandiere di Ucraina, Georgia e Moldovia esposte a fianco di quella europea a Bruxelles (Foto: Cabinetto dei ministri dell'Ucraina, 30 novembre 2021)

Europa, Rosy Bindi: "Bene allargare ma servono riforme"

Il Consiglio europeo ha approvato l'apertura dei negoziati per l'adesione dell'Ucraina all'Unione. Una buona notizia, a patto di riformare le istituzioni comunitarie

Rosy Bindi

Rosy BindiEx ministra della Salute, presidente Commissione antimafia nella XVII legislatura

Articolo solo per abbonati
Rimini, 25 agosto 2023. Sergio Mattarella al Meeting di Rimini (Quirinale)

Rosy Bindi: "La felicità è costruire la pace"

La politica ha perso la capacità di pensare il futuro, si è ritirata nella gestione del presente, con l'obiettivo di conservare il potere. Ma la resa è un cattivo servizio alla comunità

Rosy Bindi

Rosy BindiEx ministra della Salute, presidente Commissione antimafia nella XVII legislatura

Roma, 28 giugno 2023. La presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, durante un intervento alla Camera dei Deputati

La sindrome non-democratica dell'attuale governo

Nel nostro Paese sopravvive un blocco conservatore che non ha mai pienamente accettato i contenuti della nostra Costituzione. Ma paura e diseducazione democratica sono una miscela esplosiva di fronte al precipitare delle crisi attuali

Rosy Bindi

Rosy BindiEx ministra della Salute, presidente Commissione antimafia nella XVII legislatura

Rosy Bindi: "Don Milani insegna come imparare la democrazia"

Rosy Bindi: "Don Milani insegna come imparare la democrazia"

A cento anni dalla nascita, il pensiero di don Milani sull'insegnamento è ancora attuale: la libertà viene dal sapere e ogni cittadino ha il diritto di istruirsi. Una formazione che includa tutti e non scarti nessuno

Rosy Bindi

Rosy BindiEx ministra della Salute, presidente Commissione antimafia nella XVII legislatura

Articolo solo per abbonati
Jacinda Ardern, ex prima ministra neozelandese e Sanna Marin, ex prima ministra finlandese. Foto: Governo finlandese/Flickr

Donne e leadership. Rosy Bindi: "Libere di lasciare"

In Scozia, Nuova Zelanda e Finlandia le premier si sono dimesse perché convinte di avere esaurito idee ed energie: una lezione per gli uomini al potere e un atto di onestà verso i cittadini che le hanno votate

Rosy Bindi

Rosy BindiEx ministra della Salute, presidente Commissione antimafia nella XVII legislatura

Informarsi è un gesto radicale

Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage.
Per rimettere in gioco un futuro che sembra già scritto

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar