Le parole di Lucarelli: convenienza

Il caso Regeni insegna che quando parliamo di convenienza non possiamo limitarci all'aspetto economico

Carlo Lucarelli

Carlo LucarelliScrittore, sceneggiatore e conduttore televisivo

15 gennaio 2021

CONVENIENZA

s. f. 

1. Opportunità.
2. Adeguatezza, proporzione.
4. Utilità, tornaconto, vantaggio economico

Una volta, parlando con un giovane amico che studiava legge, sono incappato in un esempio perfetto della definizione numero uno proposta dal Devoto-Oli per la voce in oggetto. Stavamo mangiando una pizza quando qualcuno del gruppo ha nominato Giulio Regeni, che era stato da poco rapito e ucciso in Egitto. Era una serata d’inverno del 2016, non si conoscevano ancora le cose che avremmo saputo dopo e quelle che speriamo di imparare molto presto, ma già il coinvolgimento e la responsabilità dei servizi di sicurezza e dello Stato egiziano si prefiguravano come l’ipotesi più concreta e ragionevole. Allora il mio amico, che stava proprio davanti a me, si sporge in avanti tra un boccone di margherita e l’altro e mi sussurra: "Vabbè, e che ci possiamo fare? Abbiamo troppi affari con l’Egitto". Beh, no, aspetta un momento… Da lì è cominciata una discussione molto accesa sul concetto di opportunità e anche molto interessante che però, prendendo le mosse dal caso in oggetto, e cioè dalla morte di un ragazzo torturato e ucciso in quel modo, era già nelle sue premesse completamente sbagliata. E tutto questo sulla base della definizione numero quattro proposta dal vocabolario.

Per conoscere il futuro
non aspettare le stelle

Abbonati per un anno a lavialibera, avrai 6 numeri della rivista e l'accesso a tutti i contenuti del sito web. Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage. Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar