Particolare di un portone al monastero San Magno di Fondi
Particolare di un portone al monastero San Magno di Fondi

Basso Lazio tra estorsioni e omertà: al boss della camorra basta il "pensiero"

Uscito dal carcere, il camorrista Antonio Antinozzi pretendeva dagli imprenditori una percentuale sui lavori. Soltanto uno ha avuto il coraggio di testimoniare contro di lui

Andrea Giambartolomei

Andrea GiambartolomeiRedattore lavialibera

Aggiornato il giorno 12 maggio 2023

Uscito dal carcere, il boss vuole il suo potere e il suo onore. "Una volta c’era un discorso – premette nel corso di un dialogo intercettato nella sua auto –. Chiunque pigliava i lavori" andava da lui a pagare un obolo, mentre «oggi pigliano i lavori di milioni di euro e nessuno…", nessuno passa più da lui, perché "pensano solo a mettere in tasca! E non è così, qua si deve tornare com’era prima... anzi, peggio di prima". Lesa maestà.

La rivista

2023 - numero 24

La pace è un altro gioco

Non esiste una sola pace, ma paci diverse, al plurale. Giuste e ingiuste, stabili e instabili. Per costruirle ci vogliono impegno e fatica, perciò le guerre è meglio prevenirle che curarle

La pace è un altro gioco
Vedi tutti i numeri

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar