Camorre

Camorre, secondo alcuni studiosi, sono le organizzazioni criminali presenti a Napoli e nell’area della Campania. Camorre, al plurale, per la loro eterogeneità e la loro autonomia. A differenza di Cosa nostra e della ‘ndrangheta, non esiste una struttura capace di mediare i conflitti tra i gruppi: se ne stimano un centinaio, a volte in conflitto, a volte alleati per il controllo delle attività: contrabbando di sigarette, traffico di droga o di rifiuti, estorsioni, usura, contraffazione delle merci e scommesse clandestine, solo per dirne alcune.

Le origini risalgono al periodo della dominazione spagnola e, a differenza dalle altre mafie, la camorra nasce in un contesto urbano. Negli anni Settanta il boss Raffaele Cutolo aveva tentato di darle un’organizzazione unitaria, la Nuova camorra organizzata (Nco), ma il suo progetto è fallito. Dopo il terremoto in Irpinia, i clan sono entrati nel mondo degli appalti e della politica. Il libro “Gomorra” di Roberto Saviano, che ha dato origine a un film e una serie tv, ha portato la questione alla ribalta mondiale.

Raffaele Imperiale, fotografato di nascosto dagli investigatori

Il narco Imperiale è in cella, ma la caccia al suo tesoro prosegue

Il broker campano Raffaele Imperiale, che a casa aveva due dipinti di Van Gogh rubati, era un elemento importante di un cartello di narcotrafficanti con base a Dubai, filiali ad Amsterdam e Napoli e legami col Sudamerica. Estradato dagli Emirati …

Daniela De Crescenzo

Daniela De CrescenzoGiornalista

Pollica, la fiaccolata del 7 settembre 2010 per ricordare il sindaco Angelo Vassallo

Omicidio Vassallo: il caso non è chiuso

Il delitto del sindaco di Pollica, ucciso nel settembre del 2010, sarebbe stato ordinato dall'imprenditore edile Raffaele Maurelli, attivo nel traffico di stupefacenti. Dopo avere ricevuto l'avviso di garanzia, Maurelli aveva deciso di parlare agli …

Giulia Panepinto

Giulia PanepintoRicercatrice sociale

Processo Petrolmafie, Moccia è il "convitato di pietra"

Processo Petrolmafie, Moccia è il "convitato di pietra"

A Napoli, dopo le indagini preliminari, il pm non ha avviato l'azione penale contro il presunto boss del clan Moccia di Afragola, indagato in due filoni della maxi-inchiesta Petrolmafie sui traffici di petrolio, ma processato soltanto a Roma. Eppure …

Andrea Giambartolomei

Andrea GiambartolomeiRedattore lavialibera

Petrolmafie, si suicida il testimone chiave

Petrolmafie, si suicida il testimone chiave

Il luogotenente della Guardia di finanza in servizio a Lamezia è stato trovato senza vita in un'abitazione del Vibonese. Era uno dei testimoni chiave nel processo nato dall'inchiesta delle procure di Roma, Catanzaro, Reggio Calabria e Napoli

Francesco Donnici

Francesco DonniciGiornalista

Il nuovo procuratore nazionale antimafia, Giovanni Melillo, il 15 luglio scorso alla cerimonia di consegna dei Premio Ammaturo in memoria del vice questore ucciso con l'agente Pasquale Paola nel luglio del 1982 (Ciro Fusco/Ansa)

Giovanni Melillo è il nuovo procuratore nazionale antimafia

Il procuratore di Napoli Giovanni Melillo guiderà la Direzione nazionale antimafia. Il Csm ha preferito lui al magistrato calabrese Nicola Gratteri e a Giovanni Russo: "Curriculum più completo"

Andrea Giambartolomei

Andrea GiambartolomeiRedattore lavialibera

Guardiamo il mondo
con occhi diversi

Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage.
Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar