Cosa nostra

Firenze, 2018. Imbrattato il murale realizzato in memoria dei giudici Falcone e Borsellino su una parete esterna del circolo "Baracche Verdi" (Ansa)

Stragi di Cosa nostra. L'ingiustizia degli Stati una forma di macro-mafia

Dove non è rispettata la giustizia, le nazioni agiscono come grandi bande di ladri. Governi corrotti e forme di criminalità si muovono secondo le stesse logiche di violenza, guardando i propri interessi e ignorando il bene comune

Anna Puglisi e Umberto Santino

Anna Puglisi e Umberto SantinoCentro documentazione Peppino Impastato

Crediti: flickr

Trent'anni di depistaggi, pigrizia e collusioni

Ricordando la morte di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino nelle stragi di mafia, celebriamo il loro coraggio e poco altro. In Sicilia non c'è stato il ricambio della classe dirigente e nel Paese la collusione con Cosa nostra ha influenzato l'azione …

Enrico Deaglio

Enrico DeaglioGiornalista e scrittore

Trentennale stragi. De Raho: "Di fronte alla mafia i magistrati non sono tutti uguali"

Trentennale stragi. De Raho: "Di fronte alla mafia i magistrati non sono tutti uguali"

Sulle stragi permangono molte zone d'ombra. I delitti eccellenti sono stati commessi con la partecipazione, complicità o copertura di frange deviate delle istituzioni o di gruppi eversivi

Federico Cafiero De Raho

Federico Cafiero De RahoEx procuratore nazionale antimafia

Foto di Francesco Sclafani/Unsplash

Trentennale stragi: a Palermo si paga ancora il pizzo

Il sistema mafioso è stato scalfito. Il bilancio è positivo nonostante i tradimenti di uomini delle istituzioni e privati che, in nome dell'antimafia, hanno guadagnato posti di potere e denaro

Augusto Cavadi

Augusto Cavadifilosofo consulente

Foto di Oleksandr Koval/Unsplah

Un Paese bambino di fronte alle stragi di mafia

Le morti di Falcone e Borsellino hanno segnato un'accelerazione nella lotta alla mafia, ma non c'è stato un vero cambio di passo

Elena Ciccarello

Elena CiccarelloDirettrice responsabile lavialibera

Guardiamo il mondo
con occhi diversi

Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage.
Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar