Paolo Valenti

Paolo Valenti

Redattore lavialibera

Classe 1999, nato a Brescia, laureato in diritti umani e azione umanitaria a Sciences Po Parigi. Dopo uno stage a lavialibera, ne è diventato un collaboratore. Scrive anche per il Giornale di BresciaWorldcrunch, sito di notizie internazionali in inglese, e il quotidiano Domani, occupandosi di tematiche politiche e sociali che interessano la Francia e il Medio Oriente.

I partecipanti alla Conferenza Italia-Africa al Senato, 29 gennaio 2024 (foto Palazzo Chigi, licenza CC-BY-NC-SA 3.0 IT)

Piano Mattei, i soldi per il clima usati per gas e stop agli sbarchi

La stizza dell'Unione africana, niente fondi dall'Europa, l'assenza della Nigeria: la conferenza Italia-Africa non sembra essere stata un successo come rivendica la premier Meloni. E il piano Mattei resta ancora un mistero.

Marco Aghilar

Marco AghilarStagista lavialibera

Paolo Valenti

Paolo ValentiRedattore lavialibera

L'ingresso del campo di sterminio di Auschwitz I

"Nel giorno della memoria, ricordiamoci carnefici e spettatori"

La storia della Shoah è anche quella di chi ha ucciso obbedendo a un ordine e di chi è stato a guardare in silenzio. Con l'eredità di queste due categorie non abbiamo mai fatto i conti, spiega lo storico David Bidussa.

Paolo Valenti

Paolo ValentiRedattore lavialibera

Kyiv. Da sinistra a destra, i pacifisti ucraini Katya, Sergey e Yurii Sheliazhenko davanti alla statua di Gandhi/ Foto di Marco Di Marcantonio

Guerre, c'è chi grida: "Non in nostro nome"

Obiettori di coscienza al servizio militare, familiari di vittime e di soldati al fronte sono spesso in prima linea nelle campagne per fermare le guerre. Ma c'è chi li ostacola

Rosita Rijtano

Rosita RijtanoRedattrice lavialibera

Paolo Valenti

Paolo ValentiRedattore lavialibera

Articolo solo per abbonati
Non buttiamo via l'Onu, ma serve una riforma

Non buttiamo via l'Onu, ma serve una riforma

Nata con lo scopo di preservare la pace, l'Organizzazione delle nazioni unite è spesso accusata di immobilismo di fronte alle guerre. Caschi blu e mediatori non bastano: serve una riforma

Paolo Valenti

Paolo ValentiRedattore lavialibera

Foto di Priscilla Du Preez /Unsplash

Pace: una parola, mille modi di intenderla

Può essere negativa o positiva, stabile o instabile, offensiva o difensiva. Da decenni, gli studiosi delle relazioni internazionali dibattono su cosa sia la pace e come sia possibile ottenerla

Paolo Valenti

Paolo ValentiRedattore lavialibera

Articolo solo per abbonati

Informarsi è un gesto radicale

Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage.
Per rimettere in gioco un futuro che sembra già scritto

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar