Il pm Lombardo: "Subito nuovi strumenti antimafia"

Giuseppe Lombardo, procuratore aggiunto, guida la Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria: "Passata l'emergenza, gli analisti mafiosi programmeranno la più imponente operazione di doping finanziario"

Francesco Donnici

Francesco DonniciGiornalista

15 gennaio 2021

Come sta reagendo la ‘ndrangheta alla pandemia?

La ‘ndrangheta, come le altre grandi mafie, osserva con grande attenzione l’andamento della pandemia. Evita iniziative eclatanti che possano inasprire tensioni sociali e far deflagrare contesti territoriali storicamente instabili, dove marginalità e sottosviluppo sono risalenti e consolidati. Viene privilegiata una strategia di tipo conservativo, di operosità silente. Quando i numeri del contagio saranno più chiari e la fase emergenziale tenderà a scemare, allora la ‘ndrangheta cercherà di comprendere quali scenari economici si andranno a delineare in Italia e all’estero.

La rivista

2024 - numero 27

Fame chimica

Non solo fentanyl, in Europa cresce la dipendenza da farmaci e nuove droghe. Diversi tipi di oppiaceo, oltre l'eroina, sono documentati nel 74 per cento delle morti per overdose in Europa, spesso in combinazione con alcol e altre sostanze. In Italia, record di 15-19enni che nell'ultimo anno hanno fatto uso di psicofarmaci senza prescrizione medica: nel 2023 sono stati oltre 280mila.

Fame chimica
Vedi tutti i numeri

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar