L'ambulatorio di Emergency a Polistena all'interno del Centro polifunzionale Padre Pino Puglisi
L'ambulatorio di Emergency a Polistena all'interno del Centro polifunzionale Padre Pino Puglisi

In Calabria l'emergenza è strutturale

Esistono molteplici Calabrie, affiorate per causa e merito della pandemia. La punta della penisola ha conquistato le prime pagine dell'emergenza a seguito della riscoperta delle mancanze del servizio sanitario regionale

Francesco Donnici

Francesco DonniciGiornalista

15 gennaio 2021

Esistono molteplici Calabrie, affiorate per causa e merito della pandemia. La punta della penisola ha conquistato le prime pagine dell’emergenza a seguito della riscoperta delle mancanze del servizio sanitario regionale. Le due aziende sanitarie provinciali (Asp) di Reggio Calabria e Catanzaro, sciolte e commissariate per infiltrazioni mafiose, sono lo specchio del progressivo depauperamento del sistema di cure pubblico. L’arrivo di Gino Strada a Crotone ha rappresentato la risposta a un grido d’aiuto che Emergency aveva accolto già da tempo. L’ambulatorio di Polistena, nella Piana di Gioia Tauro, dal 2013 rappresenta uno dei pochi baluardi dell’articolo 32 costituzionale, offrendo cure gratuite a residenti e migranti della zona.

Le emergenze croniche

Vulnerabilità accentuate in una regione che vive di emergenze croniche, dove la ‘ndrangheta – sebbene evoluta al punto tale da aggredire i mercati globali – insiste nelle manifestazioni microcriminali per mantenere saldo il controllo del territorio.

La rivista

2022 - numero 18

Oltre le convenzioni

Nel dicembre del 2000, a Palermo veniva firmata la Convenzione Onu contro il crimine organizzato transnazionale, presentata in termini trionfalistici come una svolta nella lotta ai fenomeni mafiosi in tutto il mondo. Ma cosa è cambiato da allora? Qual è lo stato dell'arte in fatto di contrasto ai traffici illeciti globali?

Oltre le convenzioni
Vedi tutti i numeri

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar