Migrazioni ● Generazioni Migrazioni ● Generazioni

Memorandum Italia-Libia, delle modifiche promesse non c'è traccia

Memorandum Italia-Libia, delle modifiche promesse non c'è traccia

A quattro anni dalla firma dell'accordo tra Italia e Libia per la gestione dei flussi migratori nel Mediterraneo, delle modifiche promesse non c'è traccia, mentre continuano ad aumentare i respingimenti e non si fermano i morti

Francesca Dalrì

Francesca DalrìGiornalista, il T quotidiano

Migranti in protesta per denunciare le condizioni disumane in cui sono costretti a vivere dopo che il 23 dicembre 2020 un incendio ha distrutto il campo di Lipa. Credits: Valerio Muscella e Michele Lapini

Calci e pugni per un tozzo di pane. La vita a Lipa

Dopo l'incendio scoppiato il 23 dicembre scorso la situazione nel campo profughi bosniaco è diventata insostenibile: in 15 in container senza luce né fogne

Sara Giudice

Sara GiudiceGiornalista Piazzapulita-La7

Yvan Sagnet: "Se è bio non è detto sia anche NoCap"

Yvan Sagnet: "Se è bio non è detto sia anche NoCap"

A quasi un anno dall'approvazione del primo Piano nazionale contro il caporalato, il sindacalista simbolo del riscatto dei braccianti in Italia fa il punto sulla situazione, a partire dalla richiesta di una riforma urgente dei centri per l'impiego

Marika Demaria

Marika DemariaGiornalista

Da sinistra verso destra: migranti picchiati dalla polizia croata e detenuti in un centro libico. Credits: Danish refugee council e Giulia Tranchina

I migranti rimandati all'inferno

Nel 2020 sono state novemila le persone riportate nei centri di detenzione in Libia e oltre 1300 quelle respinte al confine italo-sloveno

Rosita Rijtano

Rosita RijtanoRedattrice lavialibera

"Allegra" di GNV, una delle navi quarantena volute dal governo

Una sola mascherina e tanta sporcizia. Sulla nave quarantena "Allegra" è il caos

Sulle navi quarantena volute dal governo ora vengono portati anche i richiedenti asilo dei sovraffollati centri di accoglienza. Dopo settimane di incertezza, una volta tornati a terra, il vuoto

Sara Giudice

Sara GiudiceGiornalista Piazzapulita-La7

Informarsi è un gesto radicale

Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage.
Per rimettere in gioco un futuro che sembra già scritto

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar