Estrattivismo

Estrattivismo è un termine che evoca, immagini di miniere e giacimenti colmi di risorse preziose, dall’oro al petrolio, dal coltan ai diamanti. In effetti, l’origine del concetto è proprio questa. Oggi però il suo uso si è fatto più esteso, fino a ricomprendere tutte quelle forme di sfruttamento che, nel nome del progresso e della crescita economica, l’uomo realizza ai danni del pianeta. Estrattivismo, quindi, è ogni azione, strategia e volontà politica secondo cui le risorse di un’area vengono predate a favore di altri paesi, senza curarsi dei danni provocati all’ambiente e ai popoli. Un male estremo della globalizzazione, una moderna e malcelata forma di colonizzazione

Allargando ancora lo sguardo, l’estrattivismo può essere considerato come il paradigma di un rapporto tra l’uomo e la terra in cui il primo che si sente sovrano assoluto della seconda. Da questo punto di vista, sono frutto di una mentalità estrattivista anche gli allevamenti intensivi che consumano suolo e acqua o le grandi opere pubbliche realizzate a danno della natura.

Incontro tra Cingolani e attivisti di Extinction rebellion. Foto: Ylenia Sina

Cingolani a Xr: "Proponete referendum per il clima"

La guerra rallenterà ulteriormente la transizione ecologica. Nell'incontro tra il ministro Cingolani e gli attivisti di Xr, le posizioni restano lontane, ma una cosa è chiara: il conflitto rischia di riavvolgere indietro il nastro della …

Ylenia Sina

Ylenia SinaGiornalista

Impianto di estrazione del gas. Foto: pexels.

Crisi del gas e crescita lenta delle rinnovabili

Aumentano i prezzi, diminuiscono le forniture. Ma gli investimenti sulle fonti verdi non sono sufficienti. L'Agenzia internazionale per l'energia conferma: "Metà delle tecnologie per gli obiettivi del 2050 è ancora prototipo"

Redazione <br> lavialibera

Redazione
lavialibera

Torino, attivisti ascoltano la seduta del consiglio regionale aperto. Foto: Extinction rebellion

Piemonte, nucleare e idrogeno per la transizione ecologica

Il consiglio regionale aperto ha approvato le proposte di Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia. Le decisioni sono in contrasto con le richieste delle associazioni ambientaliste e con gli esperti intervenuti sulla crisi ecoclimatica

Natalie Sclippa

Natalie SclippaRedattrice lavialibera

Greta Thunberg. Foto: Wikipedia

La politica del coniglio bianco

La transizione ecologica è una sfida economica e culturale, che lobby industriali e fossili tentano di orientare a loro favore

Elena Ciccarello

Elena CiccarelloDirettrice responsabile lavialibera

Ravenna, 14 dicembre 2018. Le emissioni del polo chimico (Foto di Michele Lapini)

L'industria fossile è l'elefante nella stanza

Da 40 anni le multinazionali del gas e del petrolio usano le tecniche più spregiudicate per minare l'azione globale sul clima. La Cop26 è solo l'ultimo esempio

Francesca Dalrì

Francesca DalrìGiornalista Trentotoday

Guardiamo il mondo
con occhi diversi

Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage.
Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar