Flussi migratori

Con 70,8 milioni di persone in fuga nel mondo a fine 2018, i flussi migratori sono uno dei temi caldi della politica nazionale e internazionale. Migrare oggi significa attraversare confini, fisici o naturali, resi sempre più invalicabili da logiche securitarie e nazionalistiche.

 

Per l’Italia i flussi migratori sono ormai sinonimo di barconi, sbarchi e ong, di rotta mediterranea e di rotta balcanica. Queste le uniche alternative alle poche vie di ingresso legali: corridoi umanitari per le persone più vulnerabili e decreto flussi per i lavoratori, soprattutto agricoli. Vie che non tengono conto delle molteplici motivazioni che spingono a partire: guerre, persecuzioni, violazioni dei diritti umani, ma anche povertà, mancato accesso a servizi di base come sanità e istruzione e, non da ultimi, i cambiamenti climatici.

Una scena tratta dal film "Green border". Foto: wikipedia

'Green border' mostra la disumanità ai confini d'Europa

È arrivato nelle sale italiane il film della regista e sceneggiatrice polacca Agnieszka Holland che racconta la storia di una famiglia mentre prova a entrare in Unione europea. Una denuncia cinematografica che ha scatenato l'indignazione dell'ex …

Andrea Zummo

Andrea ZummoReferente provinciale di Libera Torino

I partecipanti alla Conferenza Italia-Africa al Senato, 29 gennaio 2024 (foto Palazzo Chigi, licenza CC-BY-NC-SA 3.0 IT)

Piano Mattei, i soldi per il clima usati per gas e stop agli sbarchi

La stizza dell'Unione africana, niente fondi dall'Europa, l'assenza della Nigeria: la conferenza Italia-Africa non sembra essere stata un successo come rivendica la premier Meloni. E il piano Mattei resta ancora un mistero.

Marco Aghilar

Marco AghilarStagista lavialibera

Paolo Valenti

Paolo ValentiRedattore lavialibera

In un podcast, i giovani latinos in Italia prendono la parola

In un podcast, i giovani latinos in Italia prendono la parola

Si intitola "Aves, pasaporte a la vida" ed è un podcast realizzato dal progetto Paradero di Torino. Teenager arrivati dall'America meridionale raccontano le loro esperienze, le difficoltà linguistiche e il senso di solitudine. Ma insieme scoprono …

Andrea Giambartolomei

Andrea GiambartolomeiRedattore lavialibera

Articolo solo per abbonati
Vito Fiorino durante le riprese del documentario "A nord di Lampedusa" (foto Alessandro Rocca)

Salvò 47 migranti a Lampedusa: "Ora ho paura del mare"

Vito Fiorino si trovava in barca la notte del naufragio del 3 ottobre 2013, uno dei più gravi mai registrati nel Mediterraneo. Dieci anni dopo, ha voluto incontrare le persone che ha salvato. Un documentario racconta il suo viaggio

Paolo Valenti

Paolo ValentiRedattore lavialibera

Giorgia Meloni e il premier albanese Edi Rama

Migranti, le toghe albanesi sospendono l'accordo Meloni-Rama

L'accordo tra Italia e Albania, firmato a Roma il 6 novembre scorso da Giorgia Meloni e Edi Rama "è conforme alla Costituzione". Lo ha deciso la Corte costituzionale di Tirana, dopo che il mese scorso i deputati del Partito democratico di …

Rosita Rijtano

Rosita RijtanoRedattrice lavialibera

Informarsi è un gesto radicale

Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage.
Per rimettere in gioco un futuro che sembra già scritto

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar