Flussi migratori

Con 70,8 milioni di persone in fuga nel mondo a fine 2018, i flussi migratori sono uno dei temi caldi della politica nazionale e internazionale. Migrare oggi significa attraversare confini, fisici o naturali, resi sempre più invalicabili da logiche securitarie e nazionalistiche.

 

Per l’Italia i flussi migratori sono ormai sinonimo di barconi, sbarchi e ong, di rotta mediterranea e di rotta balcanica. Queste le uniche alternative alle poche vie di ingresso legali: corridoi umanitari per le persone più vulnerabili e decreto flussi per i lavoratori, soprattutto agricoli. Vie che non tengono conto delle molteplici motivazioni che spingono a partire: guerre, persecuzioni, violazioni dei diritti umani, ma anche povertà, mancato accesso a servizi di base come sanità e istruzione e, non da ultimi, i cambiamenti climatici.

Quelli del "Baobab" a processo per aver aiutato i profughi

Quelli del "Baobab" a processo per aver aiutato i profughi

Il 3 maggio arriverà la sentenza del Tribunale di Roma contro Andrea Costa e altri volontari di Baobab Experience, che fornivano un soccorso ai profughi dall'Africa a metà degli anni Dieci. Avrebbero aiutato alcuni stranieri ad arrivare in Francia. …

Ylenia Sina

Ylenia SinaGiornalista

Soldati italiani analizzano tavole di tiro per l'artiglieria. Credits: Collezione cartoline Albertomos

La guerra delle etiopi contro i coloni italiani

Il romanzo di Maaza Mengiste racconta di donne in armi contro gli invasori europei, ma anche dell'ambiguità dello scontro

Matteo Bianchi

Matteo BianchiLibreria Incrocio Quarenghi Bergamo

Migranti percorrono la rotta balcanica (foto di Barbara Beltramello)

Migrazioni: il viaggio di Ullah è finito sulle Alpi

Sei mesi per arrivare a Trieste, altri due per giungere in Valsusa, il 15enne afgano morto il 26 gennaio a Salbertrand (Torino), aveva in tasca un indirizzo di Parigi. Storia di un ragazzo in fuga dal conflitto

Alberto Gaino

Alberto GainoGiornalista

Articolo solo per abbonati
Bruzgi, Bielorussia. Aleksandr Lukashenko parla ai migranti del centro allestito al confine con la Polonia. Maxim Guchek/Ansa

Migranti dalla Bielorussia, le responsabilità di Lukashenko

Negli ultimi mesi migliaia di persone sono arrivate in Bielorussia, sperando di raggiungere l'Europa. Un ex ufficiale spiega a lavialibera il disegno politico del regime, supportato dall'intelligence russa

Rosita Rijtano

Rosita RijtanoRedattrice lavialibera

Confine tra Bielorussia e Polonia. Due bimbe davanti al filo spinato sorvegliato dai soldati di Varsavia. Ansa

Lukashenko li manda. La Polonia li respinge

Nei mesi scorsi migliaia di persone sono arrivate in Bielorussia, sperando di raggiungere l'Europa. Ma il governo di Varsavia ha ostacolato la libertà di informazione e gli aiuti umanitari nella zona di confine, negando il diritto d'asilo nel …

Rosita Rijtano

Rosita RijtanoRedattrice lavialibera

Guardiamo il mondo
con occhi diversi

Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage.
Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar