18 novembre 2020. confine serbo-ungherese. I militari di Budapest pattugliano la frontiera a Hercegszanto (T.Rosta/Epa)
18 novembre 2020. confine serbo-ungherese. I militari di Budapest pattugliano la frontiera a Hercegszanto (T.Rosta/Epa)

Mediterraneo, così la politica ha criminalizzato i soccorsi in mare

Dal vuoto istituzionale creato nel Mediterraneo con le operazioni militari Ue ai porti chiusi. Come la solidarietà è diventata un reato

Carmen Zaira Torretta

Carmen Zaira TorrettaGiornalista

21 settembre 2022

La disumanizzazione del soccorso umanitario in Italia è un processo politico sostenuto dalla maggior parte dei paesi membri della Fortezza Europa,  un’operazione strategica di contrasto alla migrazione internazionale che non tiene volutamente conto del reale problema da cui partire: le rotte migratorie attraverso cui queste persone si muovono. Il Mediterraneo, la rotta atlantica e quella balcanica sono i tre accessi indiretti verso l’Europa e gli unici che un cittadino sprovvisto di passaporto o visto sa, in questo caso, di percorrere illegalmente. 

Il Global Passport Power Rank 2022 mostra che più un Paese è forte sul piano geopolitico, più il suo cittadino potrà accedere senza difficoltà al passaporto o visto. Non è un caso che gli ultimi posti della classifica siano occupati da Afghanistan, Siria, Iraq, Somalia, Pakistan, Yemen, Palestina, Nord Corea, Libia e Bangladesh 


Nell’attuale deriva sovranista e populista italiana, trova ampio spazio la linea securitaria, ovvero la difesa e la sicurezza dei confini nazionali in nome di una sovranità in affanno nell’epoca della globalizzazione. Lo provano l’esternalizzazione delle frontiere e la loro militarizzazione, la violazione sistemica delle convenzioni previste dal diritto internazionale e quindi la violazione dei diritti  umani nei confronti delle persone in movimento.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar