Credits: Richard T/Unsplash
Credits: Richard T/Unsplash

Cannabis: breve storia di hashish e marijuana, tra proibizione e legalizzazione

La cannabis è forse la più nota tra le cosiddette droghe leggere. Marijuana e hashish sono il campo di battaglia prediletto tra proibizionisti e fautori della legalizzazione. L'argomento, però, è spesso poco conosciuto. Come si passa dalla canapa alla sostanza stupefacente? Quali sono gli effetti che cerca chi si fa una canna o uno spinello? La cannabis produce effetti collaterali e forme di dipendenza? Da dove vengono erba e fumo che si consumano in Europa?

Francesco Rossi

Francesco RossiGiornalista e consulente lavialibera

22 ottobre 2021

Mariaerbaganja, fumo. Parafrasando un antico proverbio: Paese che vai, soprannome della cannabis che trovi. Per non parlare, poi, dell’annosa diatriba tra chi si fa una canna e chi, invece, predilige lo spinello. Lo slang scelto dipende dalla città, dal quartiere, a volte addirittura dalla “comitiva” che si frequenta. C’è anche chi, per amor di precisione, utilizza terminologie più “tecniche”, discettando di metodi di lavorazione della canapa, di concentrazione di THC, o distinguendo opportunamente tra hashish e marijuana. Il vocabolario minimo dei cannabinoidi è davvero ampio e si presta ad essere saccheggiato. Il punto di caduta, però, è sempre lo stesso: la più famosa e popolare tra le cosiddette droghe leggere. Una sostanza stupefacente che ha radici antiche e che ormai è un simbolo, sia per chi la ama, sia per chi la avversa. 

Per conoscere il futuro
non aspettare le stelle

Abbonati per un anno a lavialibera, avrai 6 numeri della rivista e l'accesso a tutti i contenuti del sito web. Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage. Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar