Copertina del libro
Copertina del libro

Il realismo delirante nella letteratura di Alberto Laiseca

Wojtek, giovane casa editrice di Pomigliano d'Arco (NA), dà alle stampe Grazie Chanchúbelo, una raccolta di racconti dissacrante ed esasperata dell'autore argentino

Livio Santoro

Livio Santoroscrittore

6 maggio 2022

Parlare di un qualsiasi autore argentino attivo a partire dalla seconda metà del Novecento senza evocare Borges – che sia per opposizione o filiazione, per rifiuto o epigonismo – è un compito piuttosto complesso, molti direbbero impossibile. Di certo a tale passaggio non sfugge Alberto Laiseca (1941-2016), scrittore decisamente sui generis che in patria, dopo aver collezionato numerosi rifiuti da parte degli editori e avere infine pubblicato a fatica i suoi lavori, si è meritato l’appellativo di “Monstruo”, nel senso di “esemplare unico nella sua specie”, per la caratteristica vena magmatica e delirante che lo contraddistingue, cifra di un modo del tutto nuovo di scrivere dal sottosuolo.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar