Greenwashing

In italiano potremmo parlare di ecologismo o ambientalismo di facciata. Il neologismo inglese "greenwashing" – letteralmente “lavaggio verde” – è oggi utilizzato per indicare le strategie di comunicazione che imprese, organizzazioni o istituzioni politiche usano per costruire un’immagine di sé ingannevolmente positiva sotto il profilo ambientale, distogliendo così l’attenzione dai reali impatti negativi delle proprie attività.


Una delle prime condanne per greenwashing in Italia riguarda la multinazionale Eni, multata il 15 gennaio 2020 dall’Autorità garante della concorrenza e del mercato (Agcm) per la pubblicità al prodotto Enidiesel+ che dal 2016 alla primavera 2019 ha inondato giornali, televisioni e web. Per questo, il cane a sei zampe è stato costretto a pagare una somma di cinque milioni di euro, il massimo previsto dalla legge.

Torino, attivisti ascoltano la seduta del consiglio regionale aperto. Foto: Extinction rebellion

Piemonte, nucleare e idrogeno per la transizione ecologica

Il consiglio regionale aperto ha approvato le proposte di Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia. Le decisioni sono in contrasto con le richieste delle associazioni ambientaliste e con gli esperti intervenuti sulla crisi ecoclimatica

Natalie Sclippa

Natalie SclippaRedattrice lavialibera

1 ottobre 2019. Gli effetti della tempesta Vaia nella Piana di Marcesina nell'Altipiano di Asiago a un anno di distanza. Milioni di alberi sono stati abbattuti dalle raffiche di vento. Foto di M. Lapini

Agricoltura sotto scacco

A sorpresa, pascolamento e biodiversità spariscono dalla bozza del piano strategico nazionale sull'agricoltura. Un regalo alle grandi aziende del nord Italia

Natalie Sclippa

Natalie SclippaRedattrice lavialibera

Articolo solo per abbonati
Roma, 18 febbraio 2022. Il presidente del Consiglio Mario Draghi coi ministri Daniele Franco, Giancarlo Giorgetti e Roberto Cingolani (Da governo.it - licenza CC-BY-NC-SA 3.0 IT)

Ambiente ed energia, la carica delle lobby italiane

Non appena la Commissione europea ha annunciato i fondi per la ripresa economica post pandemia, le industrie fossili si sono mosse per tutelare i propri interessi

Andrea Giambartolomei

Andrea GiambartolomeiRedattore lavialibera

Articolo solo per abbonati
Nuremberg, Germania, 20 settembre 2019. Una manifestazione dei Fridays for future (Markus Spiske/Unsplash)

L'ambiente nella Costituzione: alcuni "pro" e qualche dubbio

La tutela dell'ambiente entra nella Costituzione, anche se era già imposta da trattati internazionali e sentenze della Consulta. Per molti è un modo per recepire e mettere ordine alle leggi, ma qualcuno ritiene si tratti solo di greenwashing

Andrea Giambartolomei

Andrea GiambartolomeiRedattore lavialibera

Fast fashion, un amore sintetico.
Play Video

Fast fashion, un amore sintetico

Compriamo sempre di più, sempre a meno. Così miliardi di vestiti e accessori passano direttamente dalla fabbrica alla discarica. Il fast fashion ci fa essere alla moda, ma manda al macero i diritti dei lavoratori e la salute dell'ambiente

Natalie Sclippa

Natalie SclippaRedattrice lavialibera

Davide Romanelli

Davide RomanelliGrafico

Articolo solo per abbonati

Guardiamo il mondo
con occhi diversi

Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage.
Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar