Giustizia sociale

Dare una definizione sintetica di giustizia sociale non è semplice. Il concetto ha radici antiche e attraversa diverse branche del pensiero umano, dalla filosofia alla teologia, dalla politologia alle scienze sociali, dal diritto all’economia. Contributi più espliciti alla costruzione dell’idea di giustizia sociale sono arrivati, tra gli altri, da Sant’Agostino, Marx, Hayek, Rawls, Amartya Sen. In tempi recenti, l’espressione ‘giustizia sociale’ è entrata a pieno titolo nel dibattito politico, come complemento dei concetti di uguaglianza e libertà, correggendo un’idea di legalità che si traduce nel legalismo e nella repressione, e viaggiando in stretta connessione con il tema del lavoro, tanto che l’ILO (International Labour Organization) ne ha istituito la giornata internazionale (il 20 febbraio). L’idea di fondo è che non può esserci giustizia in un mondo attraversato da profonde disuguaglianze, dove gli esseri umani non hanno eguale accesso a cibo, sanità, istruzione e lavoro. 

Luigi Ciotti, fondatore del Gruppo Abele e dell’Associazione Libera, sostiene che “non c’è legalità senza giustizia sociale; se mancano i diritti sociali fondamentali (...), la legalità rischia di diventare un principio di esclusione e discriminazione” (La Stampa - 23 maggio 2021). Parole che riprendono quelle pronunciate, molti anni prima, dall’allora Presidente della Repubblica Sandro Pertini: “Non c’è libertà senza giustizia sociale”. D’altra parte, in Italia, la giustizia sociale è considerata un cardine dell’ordinamento, richiamato dall’articolo 3 della Costituzione, che affida alla Repubblica il compito di rimuovere “gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese”.

Great Nnachi. Foto di Mario Sofia/Cus Torino 2

L'altra gara di Great (per la cittadinanza)

Great Nnachi, nata a Torino nel 2004 da genitori nigeriani, ha il record nazionale nel salto con l'asta ed è Alfiere della Repubblica come atleta. Ma aspetta ancora il passaporto italiano

Lucilla Andreucci

Lucilla AndreucciResponsabile settore Sport di Libera

Articolo solo per abbonati
Le parole di Lucarelli: ius cordis

Le parole di Lucarelli: ius cordis

Non parlerei di ius sanguinis e neppure di ius soli, ma di ius cordis, principio per cui la cittadinanza si acquisisce per essersi innamorati di un Paese: l'Italia sarebbe di chi le vuole bene

Carlo Lucarelli

Carlo LucarelliScrittore, sceneggiatore e conduttore televisivo

Roma, 10 dicembre 2017. Manifestazione in piazza Santissimi Apostoli contro lo ius soli e per la campagna elettorale di Matteo Salvini (Foto A. Carconi/Ansa)

Riforma della cittadinanza, la risposta della destra: "E allora il Pd?"

C'è stato un tempo in cui il centrodestra spingeva per la riforma, oggi è rimasta solo Renata Polverini (Forza Italia). L'inazione è colpa degli avversari, dicono

Rosita Rijtano

Rosita RijtanoRedattrice lavialibera

Articolo solo per abbonati
Dimostrazione a Roma per chiedere lo ius soli. Foto: Ansa/Luigi Mistrulli

Riforma della cittadinanza, superiamo questo vergognoso stallo

Lo ius sanguinis non basta: dobbiamo garantire la cittadinanza a chiunque nasca in territorio italiano, ampliando l'attuale ius soli. Non possiamo costringere le famiglie a inseguire quei diritti fino al diciottesimo anno di età e a rimanere …

Luigi Ciotti

Luigi CiottiDirettore editoriale lavialibera

Taranto, Michele Riondino al concerto dell'Uno maggio 2014. R. Ingenito/Ansa

Taranto, l'Ilva e la nostra riconversione culturale

Con il decreto Milleproroghe il governo Draghi vuole destinare parte dei fondi sequestrati alla famiglia Riva per consentire ad Acciaierie d'Italia, che attualmente gestisce l'ex Ilva, di restare in vita puntando alla decarbonizzazione. E non solo …

Piero Ferrante

Piero Ferranteredattore Gruppo Abele

lavialibera sotto l'albero:

3 box regalo per festeggiare informati

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar