Giustizia sociale

Dare una definizione sintetica di giustizia sociale non è semplice. Il concetto ha radici antiche e attraversa diverse branche del pensiero umano, dalla filosofia alla teologia, dalla politologia alle scienze sociali, dal diritto all’economia. Contributi più espliciti alla costruzione dell’idea di giustizia sociale sono arrivati, tra gli altri, da Sant’Agostino, Marx, Hayek, Rawls, Amartya Sen. In tempi recenti, l’espressione ‘giustizia sociale’ è entrata a pieno titolo nel dibattito politico, come complemento dei concetti di uguaglianza e libertà, correggendo un’idea di legalità che si traduce nel legalismo e nella repressione, e viaggiando in stretta connessione con il tema del lavoro, tanto che l’ILO (International Labour Organization) ne ha istituito la giornata internazionale (il 20 febbraio). L’idea di fondo è che non può esserci giustizia in un mondo attraversato da profonde disuguaglianze, dove gli esseri umani non hanno eguale accesso a cibo, sanità, istruzione e lavoro. 

Luigi Ciotti, fondatore del Gruppo Abele e dell’Associazione Libera, sostiene che “non c’è legalità senza giustizia sociale; se mancano i diritti sociali fondamentali (...), la legalità rischia di diventare un principio di esclusione e discriminazione” (La Stampa - 23 maggio 2021). Parole che riprendono quelle pronunciate, molti anni prima, dall’allora Presidente della Repubblica Sandro Pertini: “Non c’è libertà senza giustizia sociale”. D’altra parte, in Italia, la giustizia sociale è considerata un cardine dell’ordinamento, richiamato dall’articolo 3 della Costituzione, che affida alla Repubblica il compito di rimuovere “gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese”.

Quelli del "Baobab" a processo per aver aiutato i profughi

Quelli del "Baobab" a processo per aver aiutato i profughi

Il 3 maggio arriverà la sentenza del Tribunale di Roma contro Andrea Costa e altri volontari di Baobab Experience, che fornivano un soccorso ai profughi dall'Africa a metà degli anni Dieci. Avrebbero aiutato alcuni stranieri ad arrivare in Francia. …

Ylenia Sina

Ylenia SinaGiornalista

Una delle palazzine del carcere di Torino "Lorusso e Cutugno" (Foto di Marco Panzarella)

Il carcere è nudo

I penitenziari sono invenzioni moderne, che hanno fallito e andrebbero ripensate. Chiudere le celle e gettare la chiave non serve a nessuno, neppure alle vittime

Elena Ciccarello

Elena CiccarelloDirettrice responsabile lavialibera

Una sezione del carcere di Torino (foto di Marco Panzarella)

Una nuova cultura della pena

Il carcere serve alla comunità per proteggersi da disonesti e violenti, ma oggi legge e tecnica mettono a disposizione altri strumenti per tutelarci. Il sistema va riformato, ricordando qual è lo scopo che la Costituzione attribuisce alla condanna: …

Luigi Ciotti

Luigi CiottiDirettore editoriale lavialibera

Le ambiguità del male in azienda

Le ambiguità del male in azienda

Stéphane Brizé chiude la sua trilogia (non dichiarata) sul mondo del lavoro. In "Un altro mondo", gli effetti nefasti delle politiche aziendali su operai e quadri. Unici a salvarsi, i padroni

Andrea Zummo

Andrea ZummoReferente provinciale di Libera Torino

Merida (Messico), 25 gennaio 2022. Di fronte al Monumento alla Patria, alcuni lavoratori dei media protestano contro la violenza sui giornalisti. Lorenzo Hernandez/Epa

Giornalisti uccisi in Messico: non è solo colpa dei narcos

La mattanza dei cronisti in Messico, già otto quelli uccisi nel 2022. Dietro le morti, la violenza dei trafficanti di droga, ma anche i legami tra poteri legali e criminalità

Anabel Hernandez

Anabel HernandezGiornalista investigativa messicana

Articolo solo per abbonati

Guardiamo il mondo
con occhi diversi

Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage.
Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar