Cocktail di pesticidi
Play Video

Cocktail di pesticidi, cosa si nasconde in frutta e verdura

Il cibo che mangiamo spesso contiene erbicidi, fungicidi e insetticidi particolarmente forti che possono essere nocivi per l'essere umano. L'Unione europea ha presentato un piano per ridurne della metà l'uso

Natalie Sclippa

Natalie SclippaRedattrice lavialibera

24 ottobre 2022

  • Condividi

Video di Davide Pecorelli

Grafiche di Davide Romanelli

 

Frutta e verdura spesso nascondono sostanze nocive per il nostro corpo. I più pericolosi sono i mix di fitofarmaci, combinazioni che rendono più efficace l’azione sulle piante: ma gli effetti sull’uomo e l’ambiente rimangono perlopiù sconosciuti. Lo scorso giugno la Commissione europea ha presentato un piano per ridurre del 50% l’utilizzo di pesticidi entro il 2030. Ma la strada è ancora lunga.

Cocktail di pesticidi: in Italia utilizzati ancora 50 veleni

Secondo Accademia Kronos, l’utilizzo di metodi ecocompatibili fa ancora fatica a prendere piede. Maglia nera, il lago di Vico, dove il 97% degli agricoltori ha addirittura aumentato la dispersione di sostanze inquinanti. In tutta la penisola solo 48 quelle ancora in uso che per l’Europa dovrebbero essere sostituite.

Ma quali sono le conseguenze sull’uomo? Erbicidi, fungicidi e insetticidi particolarmente forti possono interferire con il sistema endocrino e creare quello che viene definito bioaccumulo, ossia la persistenza di sostanze inquinanti all’interno dell’organismo. 

Erbicidi, fungicidi e insetticidi particolarmente forti possono interferire con il sistema endocrino e creare quello che viene definito bioaccumulo, ossia la persistenza di sostanze inquinanti all’interno dell’organismo

Le Comunità di sostegno all'agricoltura cambiano il modo di stare insieme nei campi

E sugli animali? Secondo uno studio pubblicato su Communication biology nel 2021, si conosce solo il 29% degli effetti non letali dei pesticidi più comuni sugli insetti impollinatori, come le api.
Spesso non riescono più a coordinarsi e a volare bene. E quando si dimostrano resistenti all’azione del prodotto, le aziende ne sviluppano altri più aggressivi. 

Nel corso dei decenni i fitofarmaci hanno contribuito a debellare malattie come la malaria e ad accrescere la produzione nei campi, ma le ricadute sull’ambiente sono state e continuano ad essere pesanti. 

Po in secca e agricoltura in crisi, l'alternativa c'è

Le alternative esistono: la diversificazione delle sementi, la rotazione delle colture e l’ampliamento dell’agricoltura biologica.

Crediamo in un giornalismo di servizio ai cittadini, in notizie che non scadono il giorno dopo. Aiutaci a offrire un'informazione di qualità, sostieni lavialibera
  • Condividi

La rivista

2023 - numero 24

La pace è un altro gioco

Non esiste una sola pace, ma paci diverse, al plurale. Giuste e ingiuste, stabili e instabili. Per costruirle ci vogliono impegno e fatica, perciò le guerre è meglio prevenirle che curarle

La pace è un altro gioco
Vedi tutti i numeri

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar