Heroin days: viaggio fotografico tra droga e disintossicazione

Yannick Fornacciari ha deciso di documentare il suo percorso di disintossicazione dall'eroina, attraverso una serie di fotografie raccolte in un libro autoprodotto. "Voglio mostrare la mia realtà e rompere il silenzio".

Redazione <br> lavialibera

Redazione
lavialibera

25 novembre 2022

  • Condividi

Heroin days è un diario per immagini realizzato dal fotografo canadese Yannick Fornacciari, 36 anni, che ha deciso di raccontare la sua storia di droga e disintossicazione. "Con questo lavoro voglio parlare di dipendenza in maniera diretta, schietta. Voglio mostrare la mia realtà, così nuda e cruda come era, voglio rompere il silenzio. Al di là di statistiche e metafore, morte e overdose". Per anni in Francia – dopo un primo approccio con l’eroina – Yannick ha fatto largo uso di oppioidi, prescritti dai medici per curare un fantomatico mal di schiena. Nel 2012 il trasferimento in Quebec e il ritorno al consumo di droga, quindi la decisione di intraprendere un percorso di rehab. Nel gennaio 2019 Heroin Days è diventato un fotolibro autoprodotto.

Da lavialibera n°17

  • Condividi

La rivista

2022 - numero 18

Oltre le convenzioni

Nel dicembre del 2000, a Palermo veniva firmata la Convenzione Onu contro il crimine organizzato transnazionale, presentata in termini trionfalistici come una svolta nella lotta ai fenomeni mafiosi in tutto il mondo. Ma cosa è cambiato da allora? Qual è lo stato dell'arte in fatto di contrasto ai traffici illeciti globali?

Oltre le convenzioni
Vedi tutti i numeri

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar