Minori

La definizione di minore (o minorenne) è apparentemente semplice: chi non ha ancora raggiunto la maggiore età (in Italia, ad oggi, fissata a 18 anni). All’apparenza un dato meramente anagrafico, ché però è cambiato nel tempo e cambia di società in società. Quell’asticella temporale ha un ruolo importante, perché definisce i confini di una specifica categoria di persone, cui la società riconosce un’attenzione particolare, sia che si discuta di scuola e di istruzione, di gioco, di salute, di criminalità, di sfruttamento, di povertà e molto altro ancora. Questa specificità del minore continua ad evolversi nel tempo. La tendenza, promossa soprattutto dagli organismi internazionali e posta alla base della Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia, è quella di considerare il minore come soggetto di diritti (i cosiddetti diritti dei minori) e non più solo come oggetto di una tutela dedicata. Un salto qualitativo che impone di guardare tutto da una prospettiva nuova, più orizzontale. La strada per mettere in pratica questo cambio di mentalità, però, è ancora lunga.

Foto: Un ragazzo su quattro soffre di disturbi d'ansia e depressione. Ryan Melaugh/Flickr

Allarme suicidi, seconda causa di morte tra i giovani

Un ragazzo su quattro soffre di disturbi d'ansia e depressione. Con la pandemia la situazione si è aggravata. Intervista a Stefano Vicari, professore all'Università Cattolica e responsabile di neuropsichiatria dell'infanzia e dell'adolescenza …

Natalie Sclippa

Natalie SclippaRedattrice lavialibera

Roma 2017. Sit-in di protesta in Piazza Montecitorio. Foto di A. Cristini

Ius scholae e cannabis, voto rinviato alla prossima settimana

Deciso il rinvio alla prossima settimana dei provvedimenti Ius scholae e cannabis. Da subito contrari alla riforma della legge sulla cittadinanza Lega e Fratelli d'Italia, adesso si spacca anche Forza Italia

Redazione <br> lavialibera

Redazione
lavialibera

Una questione di classe
Play Video

A scuola di disuguaglianza

Abbandono degli studi, competenze insufficienti, disparità territoriali: anziché sparire, spesso in classe le differenze tra alunni si rafforzano e moltiplicano. E chi si allontana dai banchi rischia di avere meno possibilità lavorative in futuro

Natalie Sclippa

Natalie SclippaRedattrice lavialibera

Il murales "Sangue e latti" realizzato da Igor Scalisi Palminteri nel quarteire Sperone a Palermo. Per il suo lavoro nelle periferie l'artista è stato ascoltato dalla commissione (Facebook)

In Sicilia l'Antimafia indaga le condizioni dei minori

Nelle periferie siciliane, dallo Zen a Palermo al quartiere Librino a Catania, molti giovanissimi frequentano la scuola in maniera irregolare. Un problema di cultura, ma anche una grave mancanza delle istituzioni, incapaci di fornire strutture e …

Andrea Giambartolomei

Andrea GiambartolomeiRedattore lavialibera

Icam di Torino. Foto di Marco Panzarella

Bambini in carcere, un sistema da cambiare

In Italia le mamme detenute e i loro figli possono vivere insieme in spazi dedicati, spesso all'interno dei penitenziari. L'alternativa sono le case famiglia protette: una proposta di legge chiede finanziamenti per renderle operative

Natalie Sclippa

Natalie SclippaRedattrice lavialibera

Guardiamo il mondo
con occhi diversi

Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage.
Capire il presente e interpretare il mondo che verrà.

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar