Minori

La definizione di minore (o minorenne) è apparentemente semplice: chi non ha ancora raggiunto la maggiore età (in Italia, ad oggi, fissata a 18 anni). All’apparenza un dato meramente anagrafico, ché però è cambiato nel tempo e cambia di società in società. Quell’asticella temporale ha un ruolo importante, perché definisce i confini di una specifica categoria di persone, cui la società riconosce un’attenzione particolare, sia che si discuta di scuola e di istruzione, di gioco, di salute, di criminalità, di sfruttamento, di povertà e molto altro ancora. Questa specificità del minore continua ad evolversi nel tempo. La tendenza, promossa soprattutto dagli organismi internazionali e posta alla base della Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia, è quella di considerare il minore come soggetto di diritti (i cosiddetti diritti dei minori) e non più solo come oggetto di una tutela dedicata. Un salto qualitativo che impone di guardare tutto da una prospettiva nuova, più orizzontale. La strada per mettere in pratica questo cambio di mentalità, però, è ancora lunga.

La parola libera, incontro a Livorno con il liceo Niccolini Palli

La parola libera, incontro a Livorno con il liceo Niccolini Palli

Lavialibera ha accompagnato sei classi del liceo Niccolini Palli di Livorno in un percorso di riflessione, dibattito e rielaborazione sui temi dell'ambiente, dell'attivismo, della giustizia e della pace. A partire da alcune parole chiave: cura, …

Redazione <br> lavialibera

Redazione
lavialibera

Populismo penale a scuola. Mano dura contro le violenze ai prof, ma rari i casi

Populismo penale a scuola. Mano dura contro le violenze ai prof, ma rari i casi

Il Senato ha approvato l'aggravante delle pene per chi minaccia o aggredisce il personale della scuola. Valditara vuole un presidio di polizia nelle scuole più a rischio. Tuttavia i dati sulle aggressioni a docenti, presidi e bidelli sono molto …

Andrea Giambartolomei

Andrea GiambartolomeiRedattore lavialibera

Roma, 26 gennaio 2024. Il ministro dell'Istruzione (e del Merito) Giuseppe Valditara (Foto Ministero Istruzione)

Scuola, ordine e disciplina. Pugno di ferro di Valditara

Bocciature e voti in condotta usate come mannaie, forze di polizia a piantonare le scuole. La scuola legge e ordine che immagina il ministro dell'Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, somiglia a un gigantesco riformatorio. Il tutto mentre i …

Francesco Rossi

Francesco RossiGiornalista e consulente lavialibera

Torino, 27 febbraio. Il cantante Fedez, al Circolo dei lettori, risponde alla domanda di uno studente delle scuole superiori di Torino nel corso di un incontro sulla salute mentale (Alessandro Di Marco/Ansa)

Fedez ai giovani: "Non credete a chi dice che la depressione non esiste"

Il cantante e influencer Fedez ha raccontato ad alcune classi delle superiori di Torino la sua esperienza con la depressione: "In questo paese non c'è una cultura della salute mentale. Spero di innescare una miccia"

Andrea Giambartolomei

Andrea GiambartolomeiRedattore lavialibera

Copertina numero 24. Foto di Jonathan Hobin

I bambini giocano alla guerra

Per cambiare gioco e "fare sorridere il mondo" bisogna non avere fame, freddo e paura, dice il poeta tedesco Bertolt Brecht. Perché i conflitti è meglio prevenirli che curarli

Elena Ciccarello

Elena CiccarelloDirettrice responsabile lavialibera

Informarsi è un gesto radicale

Fatti, numeri, storie, inchieste, opinioni, reportage.
Per rimettere in gioco un futuro che sembra già scritto

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar