Le parole di Lucarelli: maestra/maestro

Quello della maestra e del maestro elementare dovrebbe essere tra i mestieri più formati, curati, rispettati e pagati del mondo perché contribuiscono a dare due cose importantissime ai nostri bambini: il cuore e la mente

Carlo Lucarelli

Carlo LucarelliScrittore, sceneggiatore e conduttore televisivo

13 luglio 2022

Maestra/maestro

sost. e agg. 1. Persona che in virtù delle cognizioni e delle esperienze acquisite risulta all’altezza di contribuire in tutto o in parte all’altrui preparazione o formazione. part. Persona a cui è affidata l’educazione dei fanciulli nella scuola elementare.

 

Io, i miei insegnanti delle elementari, non me li ricordo molto. Ho traslocato un paio volte quando stavo a Parma, cambiando quartiere e scuole. Un anno abbiamo avuto una supplente che veniva a singhiozzo, e a metà della quinta ho anche cambiato città, passando da un grembiule nero con fiocco blu, molto elegante, ad uno a quadrettini bianchi e azzurri, e fiocco a pois, che non mi piaceva per niente.

Al massimo mi ricordo qualche compagno, soprattutto dopo un’occhiata alla foto di classe, tutti in fila sui gradini della scuola, e quelli che mi sono portati dietro alle medie e pure al liceo.

La prima immagine che ho del primo giorno di scuola è una mamma che dice al figlio guarda che qui non è mica come andare in bicicletta e gridare vé – che è un modo di dire che c’era a Parma – poi un’infinità di astine e cornicine ai bordi del foglio e le violette appiccicate nel quaderno delle ricerche (a Parma) e le cartoline ritagliate (a Faenza).

La rivista

2022 - numero 15

Povero lavoro

Lavorare non garantisce né sicurezza economica né qualità della vita. Più di una persona su 10 si trova in condizioni di povertà anche se ha un lavoro, mentre cresce il numero di chi non ce la fa più a sopportare il peso di competizione e performance sempre più alte

Povero lavoro
Vedi tutti i numeri

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar