Cantiere. Foto: publicdomainpicture.net
Cantiere. Foto: publicdomainpicture.net

Quando l'anticorruzione diventa un cerimoniale

Ogni anno la giornata mondiale contro le tangenti si celebra in lussuose sale convegni, con la partecipazione delle stesse élite artefici del saccheggio di risorse pubbliche

Alberto Vannucci

Alberto VannucciProfessore di Scienza politica, Università di Pisa

21 dicembre 2023

Viviamo in un’epoca di asimmetrie crescenti, nella quale la retorica universale dell’uguaglianza – di dirittiresponsabilitàopportunità, etc. – si accompagna a un’accelerazione spietata delle sperequazioni di reddito, potere, ricchezza, conoscenza, condizioni di vita. Un’analoga voragine tra rappresentazione simbolica e realtà si va aprendo sottotraccia nel microcosmo della lotta alla corruzione. Ricorre proprio quest’anno il trentennale dell’approvazione a Merida, in Messico, della Convenzione internazionale anticorruzione delle Nazioni unite, che da allora rappresenta la stella polare per tutte le politiche volte ad accrescere trasparenza e integrità nella gestione della cosa pubblica. Per celebrarla, da molti anni il 9 dicembre è stato dichiarato Giornata mondiale anticorruzione

La rivista

2023 - numero 24

La pace è un altro gioco

Non esiste una sola pace, ma paci diverse, al plurale. Giuste e ingiuste, stabili e instabili. Per costruirle ci vogliono impegno e fatica, perciò le guerre è meglio prevenirle che curarle

La pace è un altro gioco
Vedi tutti i numeri

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar