Talebano distrugge droga. Foto: Epa
Talebano distrugge droga. Foto: Epa

Afghanistan, hub di droghe sintetiche

I talebani hanno bandito l'oppio, ma favoriscono la diffusione di ephedrina e fentanyl. Metà della popolazione vive in povertà assoluta, molti i tossicodipendenti

Lucia Vastano

Lucia VastanoGiornalista di guerra

21 dicembre 2023

Tornare a Kabul dopo la fine della presenza militare occidentale e il ritorno al potere dei talebani vuol dire fare paragoni continui col passato e i suoi guasti: la guerra, ma anche i traffici di eroina che per anni hanno alimentato l’economia locale. Comprendere l’Afghanistan nel 2023 è come fare un viaggio dentro il male, che non ha quasi mai un volto terrificante, ma spesso si presenta sotto mentite spoglie. Bisogna essere attrezzati e disponibili a guardare il lato oscuro della Luna, compresa la discutibile, ventennale presenza dei nostri eserciti, dotati di armi e di slogan, spesso vissuta dagli afghani come un’occupazione.

La rivista

2023 - numero 24

La pace è un altro gioco

Non esiste una sola pace, ma paci diverse, al plurale. Giuste e ingiuste, stabili e instabili. Per costruirle ci vogliono impegno e fatica, perciò le guerre è meglio prevenirle che curarle

La pace è un altro gioco
Vedi tutti i numeri

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar