Selva di Cadore, in Val Fiorentina, sulle Dolomiti bellunesi, 2 novembre 2021. Michela Torre/Ansa
Selva di Cadore, in Val Fiorentina, sulle Dolomiti bellunesi, 2 novembre 2021. Michela Torre/Ansa

Dolomiti, appello di un giovane contro lo spopolamento

In provincia di Belluno il progressivo spopolamento rischia di portare alla morte del nostro territorio. I giovani che ancora vivono qui hanno poche opportunità. Il turismo non può essere la soluzione

Valentino Suani

Valentino Suanistudente di Giurisprudenza

10 dicembre 2021

Ambienti, contesti, modi di vivere e possibilità future: confrontarsi sulla varietà delle province d’Italia significa scoprire che ciascun territorio ha proprie caratteristiche, peculiarità positive e negative che lo rendono più o meno conosciuto al resto del Paese. La provincia di Belluno, nota per le Dolomiti, come molte aree interne presenta un fenomeno di spopolamento che, se non viene tenuto in considerazione e contrastato con un’azione comune, potrebbe portare alla morte del territorio. Si assiste a un drammatico calo demografico causato non solo dalla denatalità ma anche, e soprattutto, dalla forte emigrazione.

Ritornerai? La domanda che tutti pongono a noi giovani

lavialibera sotto l'albero:

3 box regalo per festeggiare informati

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar