Torino, 5 febbraio 2024. La città avvolta in una coltre di smog. Foto: T. Romano/Ansa
Torino, 5 febbraio 2024. La città avvolta in una coltre di smog. Foto: T. Romano/Ansa

Nella bella Torino si muore di smog

Il capoluogo piemontese è una delle città più inquinate d'Europa e, secondo gli esperti, le emissioni nocive riducono di due anni l'aspettativa di vita. La procura porta a processo sindaci e presidenti di regione

Marco Panzarella

Marco PanzarellaRedattore lavialibera

29 febbraio 2024

Chiara è la mamma di un bambino di sette anni costretto fin dalla nascita a respirare aria malsana in un quartiere trafficato di Torino, fra le città più inquinate d’Italia e d’Europa. Al piccolo i medici hanno diagnosticato una forma di asma allergica che lo smog ha contribuito ad acuire e così, nel novembre del 2022, insieme al suo compagno, Chiara ha deciso di fare causa alla Regione Piemonte, chiedendo alla giustizia di riconoscere il diritto del bambino a respirare aria sana e, allo stesso tempo, accertare le responsabilità dell’ente, che non avrebbe adottato le misure necessarie a contenere l’inquinamento, nonostante i continui (e accertati) sforamenti giornalieri e annuali dei limiti sulle emissioni. 

Siamo primi in Europa per auto e smog

La denuncia di Chiara rimanda alla storia di Ella Kissi-Debrah, la bambina di nove anni residente a Londra, malata di asma, morta nel 2013 per un’insufficienza polmonare. In quel caso, per la prima volta nella storia, la Corte londinese di Southwark stabilì che lo smog della capitale inglese aveva contribuito a causare il decesso della piccola.

La rivista

2024 - numero 25

African dream

Ambiente, diritti, geopolitica. C'è un nuovo protagonista sulla scena internazionale

African dream
Vedi tutti i numeri

La newsletter de lavialibera

Ogni sabato la raccolta degli articoli della settimana, per non perdere neanche una notizia. 

Ogni prima domenica del mese un approfondimento speciale, per saperne di più e stupire gli amici al bar